• Contattaci!

    Thanks!

    Grazie, ti risponderemo il prima possibile!

    Required fields not completed correctly.

  • Gallery

    alcune-persone-sono-bisex600 936869_363850803735477_255310458_n alcune-persone-sono-diverse-da-te_03 some_anim alcune-persone-sono-gay600 center-noomofobia alcune-persone-sono-trans600 alcune-persone-sono-lesbiche600
  •  
  •  

Bullismo

Manuela pesa circa 70 kg, veste sempre di nero e ha qualche brufolo di troppo. La mia amica Cristina dice che dovrebbe smettere di mangiare per due mesi se vuole che i ragazzi la guardino; una settimana fa qualcuno le ha messo un biglietto nel libro di storia: c’era l’elenco delle merendine che mangia di solito nell’intervallo, con la somma di tutte le calorie che contengono, e in basso avevano scritto – ecco perché hai il culo di una balena, vedi di non scoppiare!

Elena, 15 anni, Latina

Con il termine bullismo (dall’inglese bullying) intendiamo un’oppressione psicologica, verbale o fisica, continuata nel tempo, ad opera di una persona o un gruppo di persone più potenti nei confronti di un’altra persona percepita come più debole, che non sa o non può difendersi. Spesso non gli si attribuisce molta importanza perché lo si confonde con i normali conflitti (es. un litigio) tra ragazze e ragazzi, mentre il bullismo ha delle caratteristiche particolari:

quando è Bullismo?

• Gli eventi sono frequenti e perdurano nel tempo

• Tra il bullo e il bersaglio c’è uno squilibrio di potere

• Non c’è compassione

• Si vuole fare del male con intenzione

• La persona presa di mira è sempre la stessa

quando è un conflitto fra persone?

• Capita occasionalmente

• Chi partecipa è alla pari, ognuno può manifestare le proprie ragioni

• E’ possibile mediare tra le parti quando si litiga, magari ci si può scusare o trovare dei compromessi

• Chi vi partecipa è libero di interrompere la lite in qualunque momento, allontanandosi o cambiando argomento

Ma la cosa più particolare è che chi mette in atto un comportamento da bullo spesso lo fa giustificandosi per una serie di ragioni.

Cerca in questo modo di dare la colpa del proprio comportamento alla sua vittima, ma non per un qualche torto subito (l’ho insultato perché mi ha spinto, l’ho picchiato perché mi ha offeso), ma per ciò che l’altro è (lo insulto perché è nero/ebrea/secchione/sfigata…, l’ho picchiato perché è gay/disabile/musulmana…)Le parti in gioco nei fenomeni di bullismo sono generalmente tre:

• Bullo/i;
• Bersaglio/i:
• Osservatore/i, chi VEDE (in altre parole: il pubblico).

Qualunque politica efficace per la prevenzione ed il contrasto del bullismo deve prendere in considerazione e coinvolgere tutti e tre gli attori in gioco.
Bullismo Omofobico: bullismo motivato da pregiudizi omofobici.
Condotte di abuso verbale o fisico nei confronti di una persona a causa del suo orientamento sessuale effettivo o percepito.
Il bullismo omofobico, quindi, non è un problema solo di lesbiche, gay e bisessuali!

Gli effetti del bullismo possono avere diversa intensità. Possono variare e includere:

• Perdita di sicurezza e fiducia
• Perdita di autostima
• Atteggiamento distratto e nervoso
• Difficoltà di concentrazione
• Scarso rendimento scolastico
• Fobia e rifiuto della scuola, assenteismo
• Tendenza ad evitare contesti potenzialmente discriminanti (per es.: squadre sportive) che porta ad una auto-limitazione rispetto a possibilità e opportunità

Tra gli effetti più gravi si possono includere:
• Depressione
• Aggressività
• Autolesionismo
• Agorafobia e ansia sociale
• Attacchi di panico
• Disturbi psicosomatici

Alcuni dati ricavati dalla letteratura scientifica:

• Il 20% delle persone omosessuali e bisessuali intervistati in una ricerca ha tentato il suicidio in più di un’occasione in età giovanile (Rivers, 1996)
• Giovani omosessuali e bisessuali tentano il suicidio 6 volte di più rispetto ai loro coetanei eterosessuali (Teacher, 2003)
• Giovani omosessuali e bisessuali rappresentano più della metà di tutti i suicidi giovanili (Teacher, 2003)
• L’omofobia interiorizzata è legata a comportamenti ad alto rischio (Warwick & Douglas, 2001).

SCARICA IL MANUALE